fotografia pubblicitaria: still-life e nature morte

fotografia commerciale

Se si prova a fotografare una pentola di acciaio lucido nel suo abituale contesto lasciandola in luce ambiente o illuminandola con il flash attaccato alla macchina, si avrà una pentola nera nella quale si specchia tutta la cucina e un puntino bianco che è il nostro flash. Nella nostra testa invece il “concetto di pentola” non è per niente così. Noi immaginiamo una pentola di acciaio, bella lucida, con delle superfici belle bianche. Come mai? Perchè noi facciamo la “media” di tutte le situazioni in cui abbiamo osservato una pentola. Come dire che in testa ci facciamo un “film” della pentola in tutte le posizioni possibili e la riduciamo ad una immagine fissa che diventa il “concetto di pentola”.

Ludofox su Nikonclub

In un mondo in cui a regnare non sempre è la fotografia, ma più spesso l’immagine, è un interessantissimo stimolo riuscire a produrre immagini che facciano sembrare appetibili anche i pasticcini che assaggiando sono tutt’altro. Il mio consiglio dunque è: mangiare dopo!

E’ stata pubblicata una galleria con due generi di fotografia pubblicitaria: degli still life in studio e delle nature morte ambientate, dove cioè c’è anche uno sfondo a contestualizzare il tutto.

VAI ALLA GALLERIA