macrofotografia classica

Finalmente sono riuscito a beccare qualche soggetto decisamente dignitoso per un po’ di classica macrofotografia. La prima ballerina è la prediletta, la viziata, la smorfiosa, la più brava, la più famosa… la prima! Per me lo è stata questa piccola damigella di 2-3cm di lunghezza e…

[ continua ]

25 aprile

È il mio modo per fare memoria, per fare storia, per ricordare le sofferenze necessarie a questo paese per guadagnare quella libertà che ci illudevamo di aver conquistato… È una foglia, che spande sangue, che spande rosso violenza, sacrificio e martirio. È una foglia di rosa, della pianta della…

[ continua ]

una cicatrice lieta?

Non è sufficiente che il sangue smetta di fluire per poter affermare che la sofferenza sia finita. Il dolore non ha una fine ben precisa e l’arte dell’uomo sta nel poter trarre insegnamenti dalla sua esperienza. Quindi una cicatrice può essere una porta che si apre su nuove prospettive,…

[ continua ]

la violenza e la speranza

Un bastone profana con violenza uno splendido, giovane e tenero fiorellino ai primi bagliori della sua primavera, nella sua migliore età, quando risplende al massimo la sua aurea di bellezza, di positività. I suoi petali si incrinano lasciando un vuoto, un fastidio ottico della sua bellezza, un difetto, una…

[ continua ]