la violenza e la speranza

10:34 pm fotograficamente

Un bastone profana con violenza uno splendido, giovane e tenero fiorellino ai primi bagliori della sua primavera, nella sua migliore età, quando risplende al massimo la sua aurea di bellezza, di positività.
I suoi petali si incrinano lasciando un vuoto, un fastidio ottico della sua bellezza, un difetto, una ferita.
Una pioggia giusta, un aiuto potrà allontanare i due?
Potrà lo splendido fiore ricordare come una pagina di vita e non di morte questo abuso reiterato quotidianamente in quella sua splendida età?

La speranza è che esso tornerà a far splendere la sua minuscola aurea, che potrà tornare a godere del sole su tutto il suo viso e senza alcuna fosca ombra su di lei.

Dedicato ad ogni donna che ogni giorno subisce una qualche grande ingiustizia di genere e a tutte le donne che ogni giorno tollerano piccole ingiustizie di questo mondo così schifosamente maschilista.

Io vi amo.

Colgo l’occasione per chiedere perdono per tutte quelle piccolezze di cultura maschilista in cui ogni uomo è cresciuto e che non può capire e che continuo a commettere ogni giorno. Non importa, correggetemi, continuate a correggermi.

4 Responses
  1. Camilla :

    Date: March 26, 2009 @ 23:27

    Bella si :)

  2. vera donna :

    Date: March 28, 2009 @ 12:55

    Commento così….

    delicatezza sfuma i suoi odori,
    fra le viole di un prato selvaggio…
    …non c’è spazio per nessun ordine, nessuna legge.
    Solo
    l’infinita bellezza di un prato
    di viole viola…
    Ecco l’eternità,
    dove si perde il potere
    e si ritrova l’essenza
    di un colore, di un odore, di un umore…

    Gli uomini che feriscono, soffocano, reprimono la bellezza infinita del femminile, hanno paura, tremendo timore, di non essere altro che un corpo che gode e si disperde nel suo pensiero.
    Frustrati dal mito del proprio potere, dal tentativo incessante di affermare se stessi, non sanno vedere, non sanno sentire, non sanno toccare, non sanno amare…quello che non potranno mai avere, quello che sfuggirà sempre al loro controllo. Follia, delirio della ragione; agitazione dei sensi nel frantumare ogni ordine…la donna confonde, la donna destabilizza, la donna svela la falsità di tutto ciò che si vuole vero, la donna rende ridicoli… e gli uomini semplicemente non sono all’altezza di questa perdita.

  3. Andrea :

    Date: March 28, 2009 @ 13:00

    Magari ne arrivassero di più di questi contributi… così veri e forti!
    Ma quei versi di chi sono? I tuoi?

  4. vera donna :

    Date: March 28, 2009 @ 13:06

    Oddio!!! Non sono proprio versi…sì comunque sonom miei…

    ….Grazie…

Leave a Comment

Your comment

You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.